Loading...

Simone Tarrone è lo pseudonimo di un esordiente scrittore italiano che ha pubblicato due opere: un libro di racconti umoristici intitolato “Li Mejo Autibus” ed un romanzo serio intitolato “Il Sogno e il Gelo”. Tarrone aspira ad ogni genere, tipologia ed età di lettori. Il suo stile è chiaro, rapido e deciso. Portato all’introspezione e alla riflessione, può essere considerato classico ed appassionato. Privilegia la descrizione della biodiversità del genere umano attraverso una molteplicità di punti di vista che fanno risaltare le diverse facce della verità. Il comportamento umano viene esaminato sotto una lente di ingrandimento che amplifica il rituale giornaliero e mette in luce la stupefacente molteplicità di caratteri nel loro perpetuo scontrarsi e riconciliarsi. Non a caso, leggendo Tarrone, ci si rende conto di come il banale ed il quotidiano nascondano spesso motivi di interesse, scoperta e curiosità stupefacenti. L’altro punto di focalizzazione della sua scrittura è l’introspezione: la considerazione delle cause interne che ci spingono ad agire ed i motivi che le hanno scatenate. La scoperta di noi stessi è la chiave principale di lettura dei suoi libri.

Ultimo aggiornamento 02 giugno 2019